Lo Abbiamo Provato: Tour in Segway, scopri la città

Quando mi hanno detto che mi portavano fare un tour con il segway all’inzio ho un po’ titubato. Una parte di me avrebbe sempre voluto provarlo, ma al tempo stesso avevo paura, il segway (originariamente detto Ginger) ha soltanto due ruote disposte in modo orizzontale a per di più si va in piedi. Insomma, non sapevo a cosa andavo incontro.

Punto d’incontro

La sede di Segway si trova in una delle tante piccole strade del quartiere Gótico, quindi è stato un po’ difficile trovarlo, ma non dovete assolutamente preoccuparvi, perché se prenotate una visita guidata il punto d’incontro dell’inizio del tour sarà Plaza Sant Jaume, proprio dinanzi al palazzo del comune. Sarà facile riconoscere la vostra guida, perché ovviamente avrà con sé un segway. Dalla piazza, poi, vi sposterete verso l’ufficio del segway dove ogni partecipante del gruppo ne prenderà uno.

Il tour avrà inizio con una formazione, per imparare a usare correttamente il segway. Quando tutti sapranno come salire, scendere, guidare, girare e frenare, allora avrà inizio l’escursione. È consigliabile indossare un paio di scarpe con buona presa, le infradito potrebbero risultarvi scomode durante la salita e la discesa.

Segway Barcellona Tour di Barcellona Segway
Formazione

Superata la prima fase, quella di posizionarsi sul segway (che è davvero molto facile), vi muoverete soltanto grazie al vostro equilibrio dinamico. Spostando il peso del corpo in avanti, inizierete a muovervi in avanti, spostandolo all’indietro, ovviamente, vi muoverete all’indietro. Per frenare dovrete soltanto restare fermi. La stabilità del segway, che pesa all’incirca 50 chili, è data soltanto dallo spostamento del peso del vostro corpo. Quando siete fermi potete approfittare del momento di pausa per ascoltare la guida, o per scattare delle foto o per riposarvi, semplicemente. Per girare basta utilizzare il pulsante che si trova sul manubrio sinistro.

Per il barrio Gotico

Dopo aver terminato la formazione, iniziamo il nostro giro turistico. Prima di tutto percorriamo 8 chilometri all’ora per le strade del quartiere Barrio Gótico; a me sembra abbastanza veloce per cominciare, considerando anche che le strade del quartiere sono strettissime. La vostra guida vi indicherà comunque la velocità ottimale da mantenere. Voi dovrete soltanto rispettarla, non potrete regolarla da soli. Si inizia con 8 chilometri all’ora, e quando tutto il gruppo si sentirà sicuro, allora la velocità si stabilizzerà sui 13 chilometri orari.

Verso le spiagge

Ecco allora che ci lasciamo alle spalle le strette strade del gotico e ci dirigiamo verso la statua di Cristoforo Colombo, alla fine de Las Ramblas, sotto gli sguardi incuriositi dei turisti e delle loro macchine fotografiche. Arrivati alla colonna della statua, la guida si ferma, ci dà qualche indicazione storica e ci scatta qualche foto di gruppo. Il tour prosegue direzione Maremagnum, costeggiamo la spiaggia di Barcellona e arriviamo alla zona olimpica. Durante il percorso ho acquistato tanta sicurezza con il segway che sono perfino riuscita a scattare qualche foto nel cammino.

Tour Segway Segway Barcelona

Un’altra breve sosta e la guida ci dà qualche informazione sulla zona, la sua storia e i suoi monumenti. Dopo aver fatto il giro di Barcellona ed aver scoperto alcune cose interessanti stando su due ruote, facciamo ritorno al Barrio Gótigo, quando ormai nessuno ha più voglia di separarsi dal dueruote rotante.

Il tour in segway è una fantastica possibilità di scoprire la città da un altro punto di vista e “la crociera” della spiaggia a tutta velocità mi è sembrato davvero molto divertente.

In ricordo del tour riceverete per posta elettronica le foto che vi scatterà la vostra guida turistica, che farà di questa escursione un’esperienza indimenticabile.

Birte

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here